Tag Archives: centrotavola VisualFood

Lodi – Corte Biffi – 29 Maggio 2014

Corte-Biffi (8)

In questo book fotografico mostriamo alcune foto del corso che si è tenuto a San Rocco al Porto (LO) presso Corte Biffi il 29 maggio 2014.

I corsisti si sono cimentati nella creazione di un bellissimo bouquet di frutta: ananas, pere, fragole sapientemente intagliate e decorate creano un insieme di fiori colorati che ingannano l’occhio piu’ attento.

Tutti super soddisfatti dei loro capolavori e, come ogni volta che facciamo un corso, hanno potuto portarli  a casa e mostrarli fieramente ai propri cari.

Dopo aver frequentato un corso VisualFood, tocca a voi interpretare quello che avete imparato e lasciarvi trasportare dalla fantasia. Buon lavoro!  Continua a leggere

“IL TOPOLIMONE” – Videotutorial VisualFood

IL TOPOLOMONE ovvero un limone trasformato in topolino. Come realizzare una simpatica decorazione semplice e veloce in un piccolo capolavoro di Food Art. Ideale da presentare in tavola ogni qualvolta serva del limone e perfetto,  ad esempio, per accompagnare  i piatti di pesce. Provate anche voi!

 

Centrotavola di Anguria – servire l’anguria senza essere banali!

Centrotavola di Anguria – Quanto è buona l’anguria… fresca, dissetante… d’estate è proprio un piacere mangiarne una fetta a fine pasto o a metà pomeriggio. Ma… come presentare in tavola le fette di anguria senza essere banali?

Semplice! Basta applicare qualche tecnica VisualFood e il cocomero, da banale piatto di frutta, si trasforma un fantastico centrotavola! Perfetto anche come centrotavola di Ferragosto. Ecco come fare un Centrotavola di Anguria Continua a leggere

Centrotavola di frutta estiva VisualFood

Ecco un fresco e succoso centrotavola di frutta estiva, bello da vedere e buono da mangiare… in una parola, VisualFood©!

centrotavola di melone e ciliegie

Melone e ciliegie sono gli ingredienti che ho usato io, ma voi potete variare a vostro piacimento e in base alla frutta che avete a disposizione. Se non trovate i duroni, infatti, potete usare dell’uva, dei frutti di bosco o palline di frutta.

fiore di melone e frutti di bosco

Il melone può anch’esso essere sostituito in un’altra stagione con del melone giallo invernale o pera.

Potete preparare il centrotavola anche con un giorno di anticipo: ricoprite la composizione di pellicola per alimenti e tenete in frigo fino al momento di servire. Il centrotavola che vedete nella foto l’ho preparato di sabato, l’ho coperto con pellicola superaderente per fare in modo che i pezzi non si spostassero e il giorno dopo l’ho portato a un picnic. Non vi dico la sorpresa! Un po’ perché nessuno se lo aspettava, un po’ perché ha reso più bella e creativa anche la semplice tavolata del picnic e un po’ per la comodità di trovarsi tanta frutta fresca e matura già sbucciata e pronta da mangiare. E’ sparito nel giro di pochi minuti.
Io lo trovo anche perfetto per un brunch domenicale, accompagnato da muffin, focacce, torte dolci e salate. E tanto caffè, naturalmente.

Spero di avervi dato una buona idea. Vi lascio al filmato con le istruzioni passo passo per realizzare questa composizione di frutta estiva.

Per gli amanti del tutorial fotografico ecco le istruzioni per iscritto e un’immagine riassuntiva che potete anche condividere su Pinterest, Pinspire, Facebook e ovunque volete.

tutorial centrotavola di melone

Centrotavola VisualFood con melone e frutta estiva

Ingredienti x 4 ps:

  • un melone
  • frutta estiva a piacere quale ciliegie, frutti di bosco, uva rossa o nera

Attrezzature e materiali:

Procedimento:

1. Pelare bene il melone eliminando la parte di buccia fibrosa (se vi viene scomodo potete sbucciare successivamente le singole fette)
2. Tagliare in due il melone orizzontalmente e pulirlo dai semi.
3. Tagliare ognuna delle due metà come se fosse una torta, ricavando tante fettine alte circa 1,5 cm.
4. Disporre una prima fila di fettine attorno al bordo del piatto mettendo la punta della fetta verso il centro, come illustrato in foto.
5. Una volta completato il primo giro di fette fatene un secondo posizionando le fette sulle precedenti, ma più in basso e spostate verso il centro, in modo da far vedere i “petali” del primo giro.
6. Riempite il centro con frutta scura a piacere, come frutti di bosco, uva nera o ciliegie.

Conservazione
Potete preparare il centrotavola con diverse ore di anticipo. Avvolgete il piatto di pellicola per alimenti e conservate in frigo fino al momento dell’uso.

Tips
Per servire un numero maggiore di persone usate un piatto più grande e create più strati di fette (3 o 4 invece di 2).
Questo piatto può diventare un antipasto se al centro, al posto della frutta , metterete una rosa di prosciutto crudo.

Buona estate e buon divertimento con il VisualFood®!

Come fare un centrotavola di frutta brinata

frutta brinata ghiacciata glassata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le feste natalizie si avvicinano e quale migliore occasione per sfoggiare tutta la nostra bravura nel preparare centrotavola e decorazioni commestibili? Questo infatti sono i nostri piatti VisualFood: composizione belle da vedere e buone da mangiare! Come questo meraviglioso centrotavola di frutta VisualFood che incanta per il suo aspetto brinato ma ancora di più per la croccantezza e la dolcezza della frutta.

Se state pensando di non essere capaci… vi sbagliate di grosso. Le nostre composizioni VisualFood sono anche super-semplici da realizzare, una volta imparata la tecnica.

Potrete imparare a fare questo centrotavola seguendo il tutorial qui in basso oppure unendovi a una delle lezioni sulla tavola di Natale che terremo in giro per l’Italia nelle prossime settimane.

Questo centrotavola è realizzato con la tecnica della brinatura, una tecnica antica che può essere applicata anche a fiori commestibili come rose, viole e così via.

Il centrotavola si può preparare anche con due giorni di anticipo purché lo si lasci esposto all’aria in luogo fresco, senza coprirlo con pellicole o sacchetti, perché l’umidità che si creerebbe all’interno farebbe sciogliere lo zucchero.

In alternativa all’albume si può usare uno sciroppo di zucchero (un velo!) o gomma arabica, che però è un po’ più difficile da reperire (si può provare nelle farmacie). Il vantaggio della gomma arabica è che lascia un po’ più lucida la frutta e le composizioni durano più a lungo. Lo svantaggio sta nei tempi più lunghi: la gomma arabica va preparata con 10-12 ore di anticipo e bisogna far riposare la frutta spennellata una mezzoretta prima di coprirla di zucchero. Continua a leggere

Pentolone delle streghe per il buffet di Halloween

Pentolone da mangiare per Halloween

Carissimi VisualFoodies,

con questo post e questo video su Halloween inauguriamo una nuova fase di video-tutorial di VisualFood Design. Dal telo rosso alle mie spalle e una videocamera amatoriale si passa a uno studio di registrazione e a una cucina vera e propria.

In questa cucina sono stati registrati anche le puntate della trasmissione tv “VisualFood – Capolavori in cucina”.

Lo studio non è ancora completamente attrezzato e la qualità dei video non è quella che vorrei… ma pian piano ci arriveremo. Sono cose lunghe e costose, purtroppo!

Un’altra novità è rappresentata dalla sigla, che prima non c’era e che è stato abbastanza difficile partorire. Ma siamo arrivati a un buon compromesso.

E infine veniamo al video. In questo tutorial vi faccio vedere come realizzare il pentolone delle streghe che vedete in foto, un perfetto piatto VisualFood© per Halloween. Devo dire che tutti i piatti per Halloween normalmente rispondono ai criteri di estetica/design e funzione di consumo del VisualFood, quindi si potrebbe dire che tutti i piatti per Halloween sono VisualFood. Continua a leggere

Idee per Halloween

Fantasmini di banana

Halloween… croce e delizia di molti italiani ormai. Benché si tratti di una festa tipicamente anglosassone, anche nel nostro Paese la moda dilaga già da qualche anno. Così nelle case di molti fervono i preparativi per la festa più paurosa dell’anno: costumi, scherzi, maschere raccapriccianti e, ovviamente, la tavola!

Esatto, come apparecchiare per lasciare a bocca aperta (per la paura in questo caso!) i nostri invitati? Le soluzioni sono molteplici e Halloween è un ottimo pretesto per stravolgere i canoni classici della mise en place e della cucina. Si può infatti trasformare la tavola in un campo di zucche, in un cimitero, in un castello stregato… insomma, potremo dare sfogo alla nostra creatività coniugando più piaceri: la vista, il gusto e la fantasia.
Per chi desidera preparare un buffet di Halloween degno di questo nome, la Rete offre numerose idee per rendere speciale questa serata. Le idee “mostruose” abbondano, e vanno dalle più semplici alle più elaborate; quelle che vedremo adesso sono davvero alla portata di tutti!
Iniziamo subito la nostra rassegna di ricette da brivido!
Partiamo dagli stuzzichini: pratici da mangiare e velocissimi da preparare.

Immagini di snack di Halloween
1) Per i più frettolosi, ecco dei velocissimi cappelli da strega fatti di pasta sfoglia! Basterà tagliare dei triangoli e arrotolare la base, e il gioco è fatto! (fonte: The Green Beagle)

2) Questi due buffi mostriciattoli non hanno nulla di pauroso, ma li ho trovati davvero simpatici e di facile realizzazione. Basta un formaggino, e il gioco è fatto! (Cute Food For Kids)

3) Se proprio non riuscite a fare a meno del classico panino, beh, almeno fatelo assassino, come quello in foto! (Made in Kitchen)

4) Oppure optate per un simpatico tramezzino-mostriciattolo che fa la linguaccia… (Live on Tape)

5) Se invece siete di quelli che vanno controcorrente, che ne dite di questo pan bauletto integrale decorato con semi di zucca? Un’idea alternativa, ispirata al Dias de los muertos (l’Halloween messicano). (365 Halloween)

6) Ed ora… mummie! Queste deliziose pizzette “bendate” piaceranno davvero a tutti: ai bimbi perché sono buone, e alle mamme perché sono veloci 🙂 (TabbyCakes)

7) Dita mozzate! Rese più realistiche dalla presenza del sangue (ketchup) e della pelle (formaggio riscaldato)! (Made in Kitchen)

8) Ancora mummie, in questo caso abbiamo dei simpaticissimi würstel mummificati. (Pourfemme)

9) … e per un Halloween “all’italiana”, che ne pensate di questi bulbi oculari di caprese? (Serious Eats)

Se avete deciso di non festeggiare Halloween, ma volete ugualmente preparare qualcosa a tema (o compiacere i bambini), esistono degli ottimi spunti per rendere spaventosi un primo piatto o un secondo…
Idee di primi e secondi per Halloween

Per esempio degli spaghetti serviti in questi malvagi peperoni intagliati! (foto 1 – The Farm Girl Recipes)
E il secondo? Guardate che paura questa mano di orco bruciacchiata (è un polpettone di carne in realtà)! (foto 2 – Gusto blog)
E se le polpette sono la vostra passione, ovviamente potrete servirle anche la notte di Halloween… purché siano a forma di topo!! (foto 3 – Butta La Pasta)
Se invece preferite un piatto unico, questa strana creatura a base di patatine fritte e polpette soddisferà tutti (foto 4 – Pourfemme). Inoltre, essendo facile da preparare, potrete coinvolgere anche i più piccoli che potranno personalizzare il mostro secondo i propri gusti.
Anche la categoria dei dolci offre vari spunti, vediamone alcuni:

Dolci di Halloween

1) Queste ossa di meringa non sono stupende? La preparazione della meringa – si sa – non è certo fra le più semplici, visti i risultati però, vale la pena provare! (Giallozafferano)

2) Bellissimi biscotti-teschio. In questo caso gli occhi sono stati fatti sciogliendo delle caramelle rosse, ma potrete usare tranquillamente della marmellata ross a. Naso e bocca invece sono fatti di glassa colorata. (Let’s Bake Today)

3) Altro dolcetto a tema: mummie-cupcake! Quegli occhi blu non sono inquietanti? Eppure sono solo m&m’s colorati! Potrete fare occhi gialli, verdi, rossi… insomma, largo alla fantasia! (Along Came Baker)

4) Un cesto pieno di dita di strega è un passepartout, perché è veloce e versatile: infatti potrete farle sia dolci (come in questo caso) che salate (magari avvolgendoci attorno una fetta di prosciutto cotto!) (Spindle)
E se volessimo festeggiare un Halloween salutista? Esagerare con i dolci non giova alla salute, quindi bando a zuccheri e bibite gassate! Vi mostrerò che anche con frutta e verdura si possono realizzare finger food mostruosi…

Frutta e verdura per Halloween

1) Come questi disgustosi datteri-scarafaggi! Non sarebbero perfetti sparsi qua e là sui piatti?? (Almost Vegan in Paradise)

2) Vi piacerebbe servire del pinzimonio ma non sapete come pre sentarlo? Beh, questo simpatico scheletro renderà le verdure più invitanti che mai 🙂 (Feeding Four Little Monkeys)

3) Non tutti i bambini mangiano volentieri la frutta, ma secondo voi resisteranno di fronte a queste fantastiche mele-zombie? (Diario delle mie Ricette)

4) Immaginate una bella ciotola di macedonia cosparsa di fragole urlanti… sono facilissime da realizzare e attireranno l’attenzione di tutti. (Mama Knows)

E le bevande? Immancabili su ogni tavola, anche ad Halloween possiamo trasformarle. Basterà travasare le comuni bibite gassate dai colori più accesi in bottiglie trasparenti, a cui applicherete delle etichette con buffe descrizioni. Oppure mantenere le bottiglie originali, cambiando solo l’etichetta.

Bevande per Halloween

1) Ma credetemi, se volete stupire davvero tutti, potreste arricchire il punch con una mano ghiacciata, guardate che aria spettrale! (Kaboose)

3) L’aperitivo degli adulti? Perché non offrire qualcosa di mostruoso (e, se non devono guidare, mostruosamente alcolico 🙂 ) ai nostri ospiti? Questi shots con cervello galleggiante saranno una vera scoperta! Ci credereste che quei pezzetti di materia grigia sono solo crema di whisky?? (Folkinz.)

2) Se trovate il cervello galleggiante eccessivamente macabro, una buona alternativa potrebbe essere quella di preparare un bel “succo di pipistrello”… per gli adulti potrete miscelare della vodka nera (esiste!) con un liquore al caffè o al cacao. Nella variante per bambini invece basterà lasciare in infusione delle stecche di liquirizia in una banalissima gazzosa. Dopo alcune ore, si trasformerà in una sinistra bevanda nera! (Martha Stewart)

4) Infine, potreste anche mettere una qualsivoglia zuppa (purché verde, arancione o rosso sangue) dentro a delle provette e accompagnarla, come in questo caso, a dei panini farciti e sagomati come fantasmi, gatti neri, streghe, ecc… (Nola.com)

Spero che questa rassegna di idee vi sia piaciuta e che molti di voi prenderanno alcuni di questi spunti per organizzare una bellissima festa. Nei prossimi post altre idee VisualFood per una festa ancor più da brivido. Buon VisualFood®!

Idee VisualFood per Halloween da “Aghé Barbi Show”

Centrotavola con mele e pere a forma di fungo

Il 28 settembre ero ospite della trasmissione di Andrea Barbi “Aghé Barbi Show”, su TRC Telemodena. 
Durante la puntata ho mostrato come realizzare: 
- un centrotavola autunnale di frutta di stagione (la foto qui a fianco); 
- un’idea per halloween già proposta lo scorso anno ma rivista in chiave dessert: i fantasmini di pera (foto in basso) diventano pere fantasmine al cioccolato : ))

Pere a forma di fantasma

– i finger food di frutta “occhi di zombie”, la bocca da vampiro fatta di mela (un’idea carina per far giocare i bambini a dracula mangiando delle mele!)
– e una fantastica idea da servire nei buffet: il pentolone delle streghe! Nel pentolone c’è una fonduta di formaggio calda e come legna e fiamme… grissini e verdure da intingere nella fonduta e gustare.
Per scoprire come fare tutto questo basta guardare il filmato qui di seguito:

Buona visione a tutti e al prossimo post!

Rita